Eventi Meteo Webcams
Il maggio culturale a Lana
Musica, letteratura, arte e spettacoli
Il maggio culturale a Lana
Il maggio culturale a Lana

Il maggio culturale a Lana

Muisca, letteratura, arte e spettacoli

Da alcuni anni, Lana si è affermata con una delle capitali culturali dell'Alto Adige, non perché la città vanti particolari musei o istituzioni culturali, ma piuttosto per merito dei suoi abitanti. A Lana, infatti, vive un certo numero di operatori culturali che, oltre al loro lavoro artistico, si dedicano ad iniziative nel comune stesso e sono ideatori e organizzatori di varie manifestazioni.
Ogni anno, a maggio, queste organizzazioni animano Lana con musica, letteratura, arte e spettacoli, rendendo il paese un punto di incontro per gli amanti della cultura di tutta la regione e oltre.

L'associazione Bücherwürmer, conosciuta oggi come LiteraturLana, si è costituita oltre 30 anni fa attorno alla figura del famoso poeta Oswald Egger. Da allora, in varie maniere, questo sodalizio letterario si è dedicato alla lingua e, principalmente, alla riflessione sul tema del conflitto. Come conseguenza di ciò, l'associazione si è sempre destreggiata tra le aree di confine della letteratura, della teoretica, della filosofia o dell'arte. Negli anni, in diversi appuntamenti, sono stati ospitati autori, poeti e pensatori nazionali ed internazionali, come Herta Müller, Péter Esterhàzy, Ann Cotten, Michael Krüger, Federike Mayröcker. Nel 2020, a Lana saranno presenti i vincitori del premio Büchner Terezia Mora, Ester Kinsky e Cécile Wajsbrot.

Lana meets Jazz, in ambito musicale, è un festival jazz di più giorni che si tiene tradizionalmente all'inizio di maggio. I fondatori, nonché i direttori artistici, sono la sassofonista Helga Plankensteiner e il compositore e pianista Michael Lösch. Entrambi viventi a Lana e molto apprezzati nella scena jazz italiana, si esibiscono con varie formazioni, quali Helga Plankensteiner & Plankton, El Porcino Organic e Revensch. Fin dalla prima edizione, nel 2012, Lana meets Jazz ha visto l’esibizione di giovani musicisti, principalmente come band di supporto, e di star del jazz nazionale e internazionale.

Completamente diverso è l‘interesse degli scultori Erika Inger e Wolfgang Wohlfahrt, che si dividono tra Lana, Carinzia e Vienna. Negli ultimi 20 anni, infatti, i due artisti si sono dedicati alla creazione dell’itinerario scultoreo dell’Alto Adige con molta dedizione e perseveranza e, di recente, si sono impegnati intensamente alla realizzazione di sculture sonore e alle pratiche performative. Lana Art, associazione da loro fondata, celebra quest'anno il suo 20° anniversario con un’articolata mostra che si terra nella storica tenuta Schaller, dove Erika Inger ha il suo studio. Oltre alla mostra, che vedrà esposte opere di tutti gli artisti coinvolti nell’itinerario scultoreo, verranno organizzati un picnic dedicato alla scultura, una lettura in collaborazione con LiteraturLana e un concerto.

La pur più giovane Kunsthalle West, nella zona industriale di Lana, vanta già una certa rilevanza a livello internazionale. Gli iniziatori di questa galleria d'arte di 200 m² sono gli artisti Ulrich Egger e Arnold Dall'O, che hanno entrambi i loro studi nell’edificio chiamato Eurocenter e che decisero di aprire la Kunsthalle West non appena nello stabile si liberò un spazio adeguato. Grazie alla sua posizione speciale (si trova al secondo piano ed è raggiungibile anche in auto tramite una rampa) e al programma dedicato alle grandi sculture e installazioni, la Kunsthalle West si è rapidamente affermata come luogo di incontro alla moda, specialmente durante i vernissage.

L'iniziativa culturale più eccentrica e meno classificabile di Lana, da par suo, è LanaLive. Questo festival della durata di dieci giorni, che si terrà alla fine di maggio, ha ogni anno uno specifico tema che viene trattato con mezzi culturali e artistici. L'obiettivo che LanaLive si pone è offrire una più ampia analisi del territorio e delle prospettive alternative. Negli ultimi anni, il festival ha affrontato gli insediamenti abitativi, la strada di Passo Palade, le chiese, la zona industriale, ecc. Hannes Egger è il direttore artistico di LanaLive. Come artista, egli si distingue sempre per la forza dei suoi progetti concettuali; l'anno scorso, ad esempio, durante la Biennale di Venezia ha portato un bivacco di alta montagna a Venezia e lo ha installato nell'isola di San Servolo.
Lana Live Underground

Untertitel

21.05.-31.05.2020

Il festival si concentra sul territorio che lo ospita, esplorando ogni anno differenti complessi tematici attraverso mezzi culturali ed artistici. Nel 2020 LanaLive scende nel sottosuolo e esplora letteralmente e in modo figurato tutto ciò che si trova sotto Lana e i suoi dintorni. Non si tratta solo della scoperta di cantine, caverne, tombe e garage, ma anche di un'archeologia del dimenticato e del rimosso. Ci saranno concerti, interventi performativi, mostre, proiezioni di film, conferenze e tour alla scoperta di un mondo sotterraneo.
20 Jahre Lana Art

LanaArt è l'Associazione artistica che ha creato l'Itinerario scultoreo dell'Alto Adige, che attraversa Lana.

Nel 2020, l'associazione festeggerà il suo 20° anniversario con numerosi eventi ed una mostra di sculture, oggetti e disegni delle artiste e degli artisti che hanno realizzato un'opera d'arte o una performance per l'Itinerario scultoreo negli ultimi 20 anni.

A causa del virus Corona, l'evento di "20 anni di LANAART" è rinviato.

Nuova data: 18. - 27. settembre 2020
Kunsthalle West

La Kunsthalle West è una piattaforma creativa, un Project Room dedicato alle forme artistiche contemporanee di maggior interesse

La Kunsthalle West è una piattaforma creativa, un Project Room dedicato alle forme artistiche contemporanee di maggior interesse. Si trova in zona industriale di Lana e dispone di oltre 350 mq di area espositiva. Gli “happenings” delle diverse esposizioni, sono accompagnati da concerti e performances.

La mostra guarda sotto la superficie e dietro gli aspetti percepibili della realtà.
A livello sociale offre una visione chiara delle sottoculture; da un punto di vista mentale e psicologico, scoperchia ciò che reprimiamo e che preferiremo dimenticare; a livello fisico scava tutto ciò che si trova "sotto".
Literatur Lana

Da ormai 30 anni "LiteraturLana" pone al centro dell'attenzione la parola, la lingua, il discorso e la riflessione su di essi, muovendosi non solo nel campo della letteratura, ma anche in ambito della filosofia e dell'arte. Autori, poeti e filosofi prevalentemente di lingua tedesca si incontrano a Lana per confrontarsi su temi linguistici attraverso letture, presentazioni di libri e simposi. Inoltre ogni due anni a Lana vengono assegnati il premio alla lirica "N.-C.-Kaser" e uno stipendio letterario.

Il 27 e 28 maggio, "LiteraturLana" punterà i suoi riflettori sulla Polonia e ospiterà due voci illustri da questo paese dell'Europa centrale.