Passeggiata d'Inverno
Questa passeggiata parte dal ponte della Posta e arriva al ponte Romano lungo la destra orografica del Passirio per circa 300 metri di lunghezza, collegandosi poi direttamente alla Passeggiata Gilf. È inondata di sole al mattino e per questo motivo molto apprezzata nei mesi invernali.

Venne completata nel 1889 con la realizzazione di una Wandelhalle, un grande portico-veranda che offre la possibilità di sedersi sulle panchine e godersi i raggi del sole o leggere un giornale.

La Passeggiata d'Inverno venne chiamata così perché consentiva di esporsi al sole nei mesi freddi. Oggi rappresenta una gradevole abitudine in tutte le stagioni. In primavera per godersi, oltre ai raggi del sole, anche il risveglio della natura, che qui è presente con piante esotiche particolari, come il pesco cinese o l'albero dei tulipani. Quest'ultimo può arrivare a 30 metri d'altezza e a 500 anni di vita. Fa sbocciare dei fiori che ricordano appunto i tulipani, con petali giallo-verde.
Nelle prime ore del mattino, in estate, è un vero spettacolo ammirare i fiori color porpora e bianco, molto ornamentali, dell'albero di San Bartolomeo. In autunno ai generosi raggi del sole si possono abbinare i colori delle foglie del cedro dell'Himalaya, dalla folta chioma, e del ciliegio del Giappone.
Winterpromenade-Wandelhalle-Meran-SK
Café-Wandelhalle-Meran-SK
Sulla Passeggiata d'Inverno concedersi una pausa per il caffè o sedersi su una panchina nella Wandelhalle è considerato quasi un obbligo. La veranda liberty offre al visitatore una galleria d'arte con dipinti alla parete che ritraggono località altoatesine. Le opere portano quasi tutte la firma di Franz Lenhart, artista meranese vissuto lungo tutto il Novecento e famoso per aver ideato un vero e proprio linguaggio pittorico, dagli anni Trenta in poi, nella promozione delle località turistiche attraverso cartelloni e manifesti.
Wandelhalle-Meran-SK
I benefici di questa passeggiata sono direttamente legati alla luce del sole. Quindi aumento delle difese immunitarie, controllo del colesterolo, produzione della vitamina D.

Poter godere dei raggi del sole d'inverno suscita notoriamente una sensazione di benessere interiore se non addirittura di gioia. Sedersi ad un tavolino per il caffè o su una panchina permette, di contemplare le piante e le acque del Passirio, nonché di osservare la gente che passeggia. Ma la Passeggiata d'Inverno offre un tocco in più: la galleria d'arte nella Wandelhalle. Ammirare i dipinti e poi accomodarsi a leggere un libro ci può far nascere qualche emozione tipica della Belle Epoque, con grande beneficio per il nostro umore.