Eventi Meteo Webcams
ArcadiaLego
ArcadiaLego, 2015
Netzhalde


Netzhalde è un collettivo artistico fondato nel 2000 da Karl-Heinz Einberger (Memmingen, 1964), Hannes Gamper (Merano, 1976), Valentin Goderbauer (Landshut, 1964) e Stefan Wischnewski (Neumünster, 1974) che ha realizzato interventi site-specific, mostre e opere di arte partecipata. Ad esempio nel 2007, in occasione di un progetto per il Cubo Garutti – sede distaccata del Museion di Bolzano– ha invitato gli abitanti del quartiere Don Bosco a presentare opere provenienti dalle proprie collezioni; oppure, nello stesso anno, ha portato un ironico contributo “alimentare” al dibattito sulla scultura nello spazio pubblico, allestendo al festival Skulptur Projekte di Münster uno stand di hamburger di cervo – in tedesco Rehburger –, alludendo ironicamente alla presenza dello scultore tedesco Tobias Rehberger.

Anche con ArcadiaLego, realizzato da Einberger e Gamper, è riproposto un gioco di parole: il titolo, che allude al memento mori ripreso dalla pittura seicentesca (Guercino, Poussin) Et in Arcadia ego, si ricollega, infatti, alla destinazione d’uso iniziale dell’attuale parco Marconi, sede del cimitero evangelico fino al XIX secolo. Lo slittamento semantico proposto con “Lego” rimanda invece al suo successivo utilizzo ludico, tra gli anni ‘60 e gli anni ’90 del XX secolo, con la presenza di un minigolf, poi abbandonato. Il progetto, realizzato in collaborazione con l’associazione Streetworker, si è basato sul recupero delle lastre in cemento dell’impianto e sulla loro risistemazione in una sorta di edificio in rovina.
Le altre opere di Art & Nature:
Qui trovate le altre opere d'arte: