Eventi Meteo Webcams
Inspirare, espirare, amare
Inspirare, espirare, amare, 2019
Margit Klammer


Margit Klammer (San Candido, 1958) nell'opera "art drive in" ha lavorato sulla definizione di un’atmosfera che ricreasse il benessere offerto dal luogo termale, coinvolgendo diversi aspetti percettivi.

Componenti analoghe tornano in uno progetto recente, anche in questo caso realizzato in collaborazione con Terme Merano e con il coinvolgimento del Comune per la sistemazione di una rotatoria in confronto alle necessità stradali. Klammer ha realizzato infatti un grande cubo di 4 metri di diagonale– illuminato ancora una volta con una luce di colore azzurro – con scritte trilingui legate al benessere. L’opera è destinata ad essere vista da tutti coloro che arrivano a Merano dalla circonvallazione nord-ovest dalla MeBo, la tangenziale che percorre la valle dell'Adige fino a Bolzano. Klammer ha realizzato anche altri interventi in città, ad esempio 5 padiglioni e una voliera presso i giardini di Castel Trauttmansdorff.
Qui trovate le altre opere d'arte: