Eventi Meteo Webcams
Teatro Puccini
Teatro Puccini


La progettazione dell’edificio, nel 1889, fu affidata a Martin Dülfer, uno tra i fondatori dello Jugendstil, formatosi alla scuola di Monaco di Baviera. L’inaugurazione avvenne il 1° dicembre dell’anno seguente e suscitò ampi consensi per l’equilibrato accostamento di varie forme e stili, così come per la ricchezza di decorazioni in marmo e stucchi. Nel 1937 fu intitolato a Giacomo Puccini, già ospite di Merano.

Al massimo del suo splendore, all’inizio del XX secolo, la compagnia del teatro inscenava fino a 250 spettacoli l’anno. All’inizio si trattava soprattutto di operette popolari, in seguito principalmente di opere. Dalla seconda metà degli anni Venti, tuttavia, il teatro cessò di possedere un proprio ensemble. Mancarono successivamente i necessari interventi di ristrutturazione.

Con la seconda guerra mondiale le attività le attività artistiche furono sospese riprendendo negli anni Cinquanta solo con le rappresentazioni in lingua tedesca ad opera della “Südtiroler Landesbühne”. Nel periodo successivo si sarebbero esibite esclusivamente compagnie ospiti. Sul finire degli anni Sessanta, l’edificio fu danneggiato da un incendio e riaperto solo il 28 novembre 1978 dopo un profondo intervento di risanamento. Da allora il Puccini ospita esibizioni di compagnie italiane e tedesche, ma anche produzioni di gruppi amatoriali locali.

Nel 2000 è stato ristrutturato il tetto e alla facciata è stato restituito il suo colore originale. Il 1° dicembre dello stesso anno il teatro ha celebrato con una cerimonia solenne e numerose manifestazioni il 100° anniversario della fondazione.
Qui trovate le altre attrazioni turistiche: