Eventi Meteo Webcams
Prodotti e personalità: passioni vive in Val Senales

Prodotti e personalità: passioni vive in Val Senales

Dai beni di lusso a una forma molto diversa di lusso. O meglio, il lusso secondo Petra Tappeiner del maso Oberniederhof è “sentirsi liberi, in salute, stare bene e poter fare esattamente quello che riempie il cuore di gioia.” Per lei la vera qualità di vita è avvicinarsi tutti i giorni un po’ di più a ciò che serve a vivere bene, ossia all’autosufficienza.

Quando l’entusiasmo è contagioso: una visita al maso Oberniederhof

Dai beni di lusso a una forma molto diversa di lusso. O meglio, il lusso secondo Petra Tappeiner del maso Oberniederhof è “sentirsi liberi, in salute, stare bene e poter fare esattamente quello che riempie il cuore di gioia.” Per lei la vera qualità di vita è avvicinarsi tutti i giorni un po’ di più a ciò che serve a vivere bene, ossia all’autosufficienza. L’Oberniederhof, oltre ad essere un maso biologico, è anche un ArcheHof, cioè fa parte dell’associazione per la conservazione delle razze di animali domestici. Qui gli animali vengono allevati con particolare cura e amore e gli allevatori ritengono di carpire un’espressione di soddisfazione nei musi delle mucche. Le vacche possono scegliere liberamente se ripararsi all’interno o pascolare all’esterno e si alternano per passare sotto alla spazzola che le massaggia: “Hanno la loro scala gerarchica, per cui non esiste alcuna ressa” e mettono in mostra con orgoglio le loro corna. “Le corna non si toccano. La mucca è un bell’animale, e lo è già dal momento della sua creazione. Se gli animali hanno spazio a sufficienza per muoversi, anche le corna non rappresentano più un problema.”

Polli pezzati ci vengono incontro starnazzanti durante la visita del maso. Non abbiamo mai visto dei polli del genere. “Sono una razza estremamente rara”, ci spiega Petra. “Molte persone sanno che alcune piante selvatiche e alcuni animali selvaggi sono in via di estinzione, ma solo pochi sanno che sta succedendo qualcosa di molto simile anche nell’agricoltura e che piante da cultura e animali domestici sono minacciati dalla stessa sorte. E noi abbiamo deciso di integrare le vecchie razze nel nostro concetto aziendale.”

Tutto ciò che si ottiene dall’allevamento rispettoso di maiali, galline, mucche e pecore viene lavorato. Petra ci accompagna fino all’angolo dei formaggi del negozio all’interno del maso e ci mostra le forme più grandi e le più piccine. “Ha un sapore molto speziato, sa di prati di montagna.” Con orgoglio sfoggia il suo grembiule blu, tipico dell’Alto Adige. Ci si chiede cosa abbia portato tanti anni fa una ragazza di Berlino, che ancora non ha perso del tutto il suo pulito accento tedesco, a stabilirsi qui, nella rustica Val Senales, tra tante cime aguzze. “La stessa cosa che mi spinge tutti i giorni a svolgere il mio lavoro qui al maso: l’amore.”

Ci sentiamo un po’ come se fossimo finiti in un vecchio film tedesco del filone folcloristico rurale alpino. La scenografia è senza dubbio perfetta. Un ampio prato di colore verde intenso si distende ai piedi di pendii boscosi. Laggiù all’orizzonte il ghiacciaio brilla tra le nuvole, qui le travi di legno scuro della stalla creano un contrasto di colori con il granaio. “Questo maso ha 700 anni. È già stato un tribunale, una prigione e un’osteria.” Oggi il maso ospita anche degli appartamenti per le vacanze. Può una vacanza al maso essere più autentica di così? L’entusiasmo di Petra è coinvolgente, e senza dubbio contagia anche ogni ospite del maso.
natur-schweine-schnalstal-mr
Il contenuto vi è stato utile?
Grazie mille per il vostro commento!
Grazie!
Fai partecipare i tuoi amici ...
Condividi le storie sul tuo profilo e fai sapere ai tuoi amici quello che ti ha entusiasmato!