media

Gli insediamenti del Fuchsberg

Escursione panoramica a una delle più antiche malghe dell’Alto Adige

Tratto del sentiero archeologico A 7 - La carta escursionistica con itinerari archeologici, che contiene ulteriori informazioni, è disponibile gratuitamente presso l’archeoParc Schnalstal oppure l’Associazione Turistica Val Senales.

Descrizione cammino

Da Monte Santa Caterina (1.245 m) si sale dapprima al Maso Prevalle di sotto (1.417 m), quindi si prosegue ripidi sul sentiero lastricato contrassegnato con il numero 10A, fino a raggiungere un recinto. Dopo qualche minuto, alla prima biforcazione si prosegue a destra e infine si arriva al maso abbandonato Cima Gallina (1.906 m). Un po’ più su si trova una piccola coppella. Da lì si sale al MasoMatzlaun (2.023 m), ormai abbandonato, e alla Malga di Mara (2.095 m), in un maestoso paesaggio naturale. Le vecchie costruzioni di quello che un tempo era un piccolo podere risalgono al XIV secolo: si tratta di una tra le più antiche malghe delle Alpi. È quindi la volta della MalgaDickeralm (2.060 m), dove è possibile concedersi una sosta. Da lì si scorge il MasoDickhof (1.709 m), la tappa successiva, dove gli escursionisti potranno trovare ristoro. Il sentiero di discesa (sempre contrassegnato con il numero 10), lungo il quale si trova una roccia con una bella coppella, attraversa il lariceto e conduce al Maso Linthof (1.464 m), meta molto amata in cui trascorrere qualche momento di relax. Qui, su un imponente masso, si possono ammirare svariate coppelle. Infine, in circa un’ora e mezza, l’Alta Via di Merano (n. 24) riporta a Monte Santa Caterina.

Descrizione d'arrivo

Naturno – Val Senales – Biforcazione Monte Santa Caterina