Eventi Meteo Webcams
Kniakiachl Kniakiachl

Kniakiachl

La scelta della nonna per il weekend

Ingredienti
Per ca 50 pezzi

100 g di burro ammorbidito
500 ml di latte tiepido
60 g di lievito
4 tuorli d’uovo
100 g di zucchero
15 g di sale
Acqua tiepida
Buccia di 1 limone (grattugiata)
1 baccello di vaniglia
2 bicchierini di acquavite di mela o pera
1 kg di farina di frumento
Uvetta sultanine a piacere
Olio per friggere
Preparazione
Scaldare un pó la farina e versarla su un piano. Farle un buco nel mezzo, cospargere il sale e lo zucchero intorno al bordo della fossa. Sbriciolare il lievito al centro e versarci sopra l’acqua tiepida. Lasciare riposare per circa 15 minuti in un luogo caldo. Mescolare il latte tiepido e il tuorlo d'uovo e aggiungere il burro ammorbidito. Lasciare riposare di nuovo. Appena il lievito inizia a fare le bollicine, aggiungere gli ingredienti rimanenti e battere a sufficienza (meglio farlo a mano fino a quando l’impasto inizia a fare delle bollicine). Ricoprire di nuovo l'impasto finito e lasciare riposare a temperatura temperata (non troppo calda) per circa 45 minuti. Formare circa 50 pezzi di palline. Ora appiattite le palline di pasta premendoci sopra con un dito e allargatele un pó con le dita facendo dei cerchietti. Dovrebbero essere più spessi ai bordi e più sottili al centro. Mettere immediatamente i Kniakiachl nel olio caldo e cuocere su entrambi i lati fino a doratura. Dopo scolare su carta da cucina.

Ricetta: Contadine della Val Senales
Il contenuto vi è stato utile?
Grazie mille per il vostro commento!
Grazie!
Fai partecipare i tuoi amici ...
Condividi le storie sul tuo profilo e fai sapere ai tuoi amici quello che ti ha entusiasmato!