Mappa interattiva
Nuotare in un mare di alberi verdi
Indietro

Nuotare in un mare di alberi verdi

Martin Kiem spiega perché i bagni nel bosco riducono lo stress e perché la forest therapy non è facile come sembra.

L’aria odora di muschio, di pioggia e di corteccia, la brezza accarezza e rinfresca la pelle; ogni nostro respiro è consapevole e ci conduce un po’ più vicino alla natura che ci circonda fino a diventare, per qualche momento, un tutt’uno con essa.

La nostra epoca è sempre più caratterizzata dalla continua pressione di ritmi frenetici e stressanti e noi abbiamo sempre più bisogno di momenti di “stacco”, di pause in cui il nostro corpo e la nostra anima possano ritrovare il loro equilibrio. Anche se sembra strano o incredibile, la soluzione può essere un bagno nel bosco. Da aprile a ottobre a Parcines Martin Kiem, psicologo e “wellbeing coach”, specializzato in forest therapy, meditazione e consapevolezza, guida i partecipanti alla scoperta di questa innovativa esperienza.

Lo abbiamo intervistato per voi.

I bagni nel bosco stanno diventando sempre più popolari. Secondo te perché?
L’uomo si sta allontanando sempre più dalla natura: oramai più del 50% della popolazione mondiale vive nelle città, e nel mondo occidentale una persona adulta trascorre oltre il 90% del proprio tempo in uno spazio chiuso e passa oltre dieci ore al giorno davanti a uno schermo. Abbiamo oramai perso il contatto con la natura, non abbiamo quasi più alcuna interazione con essa; eppure, la maggior parte delle persone ne sentono il bisogno, il desiderio.

Cos’è esattamente il bagno nel bosco?
Si tratta di un insieme di tecniche ed esercizi con i quali riconnettersi alla natura e combattere lo stress. La forest therapy è una pratica molto popolare in Giappone, dove si chiama “Shinrin Yoku”, che significa “trarre giovamento dall’atmosfera della foresta”.
tv-partschins-helmuth-rier-waldbaden-1
tv-partschins-helmuth-rier-waldbaden-8
Ma che cosa ci si deve aspettare esattamente da un’esperienza del genere?
Quando si fa un’escursione l’attenzione è rivolta alle prestazioni, ai chilometri percorsi o al dislivello superato. Nel bagno nel bosco è esattamente il contrario: non c’è una meta da raggiungere, non si attraversa il bosco di corsa, ma si cammina molto lentamente, percorrendo a volte un chilometro, a volte anche solo poche centinaia di metri. Ci si siede vicino ad un albero e ci si concentra in maniera consapevole sul ritmo del respiro, in modo da rilassare corpo e anima. Alcuni studi dimostrano che ci perdiamo circa il 60–70% di ciò che ci circonda perché non prestiamo abbastanza attenzione alle cose: fare un bagno nel bosco significa invece respirare, “sentirsi”, avere consapevolezza. Significa smetterla di pensare al trascorrere del tempo e concentrarsi invece solo sul momento.

Quali sono gli effetti del bagno nel bosco?
Fare bagni nel bosco in maniera regolare o a lungo ha un effetto positivo sul corpo e sulla mente: il contatto con gli alberi e la natura influenza la secrezione di cortisolo e favorisce l’aumento delle cellule NK, le cosiddette cellule natural killer; gli alberi secernono messaggeri chimici che noi respiriamo e che agiscono positivamente sul nostro sistema immunitario e su quello ormonale: l’umore migliora, il battito del cuore rallenta, si dorme meglio, si riesce ad avere migliore concentrazione e si è più rilassati. All’inizio alcune persone potrebbero fare fatica a staccare la spina, a rilassarsi e a calmarsi, ma presto i benefici si vedono.


Un buon esercizio simile al bagno nel bosco: 

Trovate un bel posto nel bosco e sedetevi vicino a un albero. Cercate di acquistare consapevolezza e di percepire solo il momento. Concentratevi e inspirate profondamente con il naso. Lasciate che l’aria fresca vi riempia lo stomaco, e sentite l’energia che porta con sé. Espirate lentamente attraverso la bocca. Ripetete l’esercizio più volte.


Per approfondire: Libro (in lingua tedesca) “Wald tut gut – Stress abbauen, Wohlbefinden und Gesundheit stärken” di Martin Kiem e Karin Greiner.

Bagni nel bosco a Parcines
Bagni nel bosco a Parcines
Rallentare per ritrovare nuova energia
G‘sund bleibm! Salute! Take care!
G‘sund bleibm! Salute! Take care!
La natura è salute a Parcines - Rallentare, respirare, fare il pieno di energia!