Come fare il Törggelen in Alto Adige
Indietro

Come fare il Törggelen in Alto Adige

Törggelen: come non sbagliare. Come trovare i migliori Buschenschänke, le tradizionali osterie contadine, e perché è meglio non avere impegni l’indomani.

Chi trascorre un periodo di vacanza in Alto Adige in autunno non può perdersi il Törggelen, un’usanza popolare ancora oggi assai diffusa. Da inizio ottobre sino a metà novembre le osterie contadine (Buschenschänke) e i ristoranti tradizionali dell’Alto Adige servono i piatti della tradizione: zuppa di orzo, Schlutzkrapfen, speck, Kaminwurzen, formaggio e pane casereccio, oltre al famoso Schlachtplatte con salsicce, costolette, carne in salamoia, prosciutto affumicato e crauti, il tutto ovviamente fatto in casa. Per finire, krapfen dolci e le caldarroste. Ad accompagnare la cena il “Sußer”, succo d’uva non fermentato, e il vino novello.

Il Törggelen ha una antica tradizione: subito dopo la spremitura dell’uva, contadini e viticoltori aprivano le loro porte ai commercianti per far loro assaggiare il vino novello. Il nome stesso richiama all’origine di questa usanza: il “Torggl” (dal latino “torquere”, che significa torcere) era infatti il torchio (“torculum”) utilizzato per spremere l’uva.

Un’usanza antica, quindi, che però è rimasta radicata nella cultura altoatesina. Ma ciò che rende questi momenti unici e indimenticabili non sono solo il cibo ed il vino, ma tutto ciò che ruota intorno a questo momento e ciò che esso significa: il condividere del tempo con gli amici, le risate, la festa, la musica e il divertimento.
titel-mgm-trickytine-herbst-34
mgm-trickytine-herbst-70
Non esiste una vera ricetta per il Törggelen, ma con i nostri consigli godrete sicuramente di un’esperienza unica.

Consiglio 1 Andare da veri contadini. Per non sbagliare, scegliete uno dei masi che aderiscono al progetto “Törggelen originale” che fanno parte delle osterie Gallo Rosso. Anche se il Törggelen è ovunque dove crescano le castagne e si produca buon vino.

Consiglio 2 Prenotare in anticipo. Anche se si decide per un giorno infrasettimanale è sempre meglio verificare e prenotare: i posti sono limitati, e le osterie non propongono il Törggelen tutti i giorni.

Consiglio 3  Dimenticare l’automobile e raggiungere il locale con una passeggiata con gli amici. In questo modo non solo si gode dei bellissimi panorami di questi luoghi, ma si gusta ancora meglio il cibo dopo una passeggiata nei boschi d’autunno.

Consiglio 4 A proposito di galateo: al Törggelen è permesso mangiare con le mani. Magari non tutto, ma almeno le costolette, le salsicce e, ovviamente, le castagne. Attenzione: non bisogna esagerare né col cibo né con il bere. Anche se il Sußer è dolce e gustoso è meglio non superare il litro o si potrebbe stare male. Da ultimo, indossare un abbigliamento comodo e soprattutto non stretto!

Consiglio 5 Abbigliamento comodo per mangiare ma anche scarpe adatte alla passeggiata. E meglio portarsi una giacca e una torcia per il ritorno. Oppure farsi venire a prendere da un taxi!

Consiglio 7 Non pianificare impegni importanti per il giorno successivo. Non si sa mai, se il vino dovesse essere particolarmente buono ... E poi le castagne sono sì buonissime, ma possono essere un po’ pesanti.
Trattorie a Merano e dintorni
Lana
Cantina Glögglkeller
La pluricentenaria tenuta vinicola è situata sul pendio del colle, direttamente sulla passeggiata "Marlinger Waalweg". La tipica cantina propone ...
leggi di più
Scena
Sterneck - albergo alpino
Particolarità: Törggelen in autunno, strudel e dolci fatti in casa Produzione propria: speck, succhi, verdura ed erbe.
leggi di più
S. Leonardo in Passiria
Trattoria Haselstaude
Piatti di pasta, canederli, diverse specialità di carne, pesce fresco, grandi fette di torta e di strudel di mele. Ogni domenica dalle ore 11 - 16 ...
leggi di più
Marlengo
Albergo Tschigg
Terrazza soleggiata con panorama unico, accesso in macchina, area giochi per bambini; cucina locale tipica (la sera con prenotazione), prodotti di ...
leggi di più
«12345678» 61 elementi su 8 pagine, visualizzati 57-61