Mappa interattiva
Tour imperdibile per gli amanti dell'arrampicata
Indietro

Tour imperdibile per gli amanti dell'arrampicata

Cos’ha di particolare la via ferrata Heini-Holzer sul Piccolo Picco Ivigna? E da chi prende il nome? Cinque domande a Peter Vanzo, coordinatore del gruppo che ha realizzato la via ferrata.

Peter Vanzo arrampica fin da bambino: ha cominciato con la parete del fienile nel maso dei genitori per poi passare alle montagne del suo Alto Adige, e non ha mai smesso. In estate e in inverno Peter, divenuto guida alpina sciatore, ha continuato ad arrampicare. Abbastanza naturale quindi che un giorno abbia pensato alla possibilità di realizzare una via ferrata sul Piccolo Picco Ivigna;

si è quindi messo a studiare la montagna, alta 2.552 metri, insieme al suo collega Uli Reiterer e cinque anni più tardi, nei mesi di maggio e giugno 2016, hanno realizzato, grazie anche al supporto dell’Associazione turistica locale, della Alpenverein e dell’Ispettorato forestale di Bolzano, la via ferrata Heini-Holzer, dedicata al loro concittadino considerato il padre della discesa estrema. La via ferrata, lunga poco meno di un chilometro, copre un dislivello di oltre 500 metri e porta in vetta al Piccolo Picco Ivigna: Nei primi due mesi dopo la sua realizzazione è stata percorsa da ben 10.000 persone.

Signor Vanzo, per chi è stata progettata la via ferrata Heini-Holzer?
Il nostro obiettivo era quello di realizzare un’alternativa più semplice alla via ferrata Hoachwool (link), una via impegnativa, di stampo alpinistico, all'ingresso della Val Senales. La via ferrata Heini-Holzer presenta gradi di difficoltà medi (A, B, B/C) ed è quindi adatta anche ad alpinisti meno provetti e a famiglie con bambini a partire dai dieci anni.
La salita è perfettamente messa in sicurezza con 1.000 metri di cavo di acciaio, e i tratti più impegnativi sono stati resi più facili con appositi interventi. Va comunque detto che una ferrata non deve mai essere sottovalutata e richiede comunque esperienza di arrampicata e buone condizioni fisiche.

Arrampicata-Via-Ferrata-Heini-Holzer-Avelengo-Verano-Merano2000-cl
heini-holzer-kletterstein-schenna-christjan-ladurner-6
Come si sviluppa il cammino?
La ferrata è divisa in diversi frazionamenti. Dall’attacco si supera una paretina e da qui si comincia a salire ripidamente fino a raggiungere un tratto erboso e poi una facile cengia. La salita procede quindi ripida e attraverso piccoli alberi si raggiunge la Cresta degli Spiriti. Dopo aver superato una piccola parete si raggiunge il Boschetto e poi, una volta giunti a metà strada, si trova la cosiddetta “Sosta dell’onorificenza Heini-Holzer”, con una targa che ricorda la prima discesa con gli sci lungo l'adiacente canalone (55° di pendenza) visibile sul versante sud-ovest, effettuata da Heini Holzer negli Anni ‘70.
L’ultimo tratto della ferrata è il cosiddetto “Spigolo dell’Angelo”, un percorso abbastanza esposto che porta poi in vetta.

Cosa rende così speciale la via ferrata Heini-Holzer??
L’unicità di questa ferrata non è tanto l’arrampicata in sé dal punto di vista tecnico, quanto la posizione, ben soleggiata, le gli splendidi panorami sull'Ortles e sulle Dolomiti.
E una volta arrivati in cima la soddisfazione è davvero grande. Dal Piccolo Picco Ivigna chi vuole può procedere con la ferrata che in venti minuti porta al Picco Ivigna,
mentre chi preferisce rilassarsi può dirigersi verso il rifugio Kuhleitenhütte, raggiungibile in un quarto d’ora.

C’è una via di fuga?
No, la via ferrata non offre alcuna opzione di uscita. Proprio per questo abbiamo deciso di inserire i passaggi più difficili all’inizio, in modo che chi vuole possa sempre ripensarci.

Qual è il periodo migliore per affrontare la via ferrata Heini-Holzer?
La via è molto soleggiata e la neve si scioglie presto; perciò la ferrata si può affrontare dalla primavera sino al tardo autunno. Come sempre, è consigliabile partire di buonora e tenere d’occhio il tempo: un temporale in montagna è sempre molto rischioso.
Via ferrata
Via ferrata "Heini Holzer" - Ivigna
Salita La salita, che supera 550 m di dislivello ed è perfettamente messa in sicurezza con 1000 m di cavo d’acciaio, presenta gradi di media difficoltà (A – B ...
leggi di più
Drucken
Percorso guidato sulla via ferrata Heini Holzer sul Picco Ivigna
05/06 - 16/10/2020 08:45
Percorso guidato sulla via ferrata Heini Holzer sul Picco Ivigna
La salita, che supera 550 m di dislivello ed è perfettamente messa in sicurezza con 1000 m di cavo d’acciaio, presenta gradi di media difficoltà e per questo motivo è adatta anche ad alpinisti meno ...
leggi di più
Il contenuto vi è stato utile?
Grazie mille per il vostro commento!
Grazie!
Fai partecipare i tuoi amici ...
Condividi le storie sul tuo profilo e fai sapere ai tuoi amici quello che ti ha entusiasmato!