Eventi Meteo Webcams
Usanze per il solstizio d'estate e "Johanni" San Giovanni Battista
Usanze per il solstizio d'estate e Johanni San Giovanni Battista
Usanze per il solstizio d'estate e Johanni San Giovanni Battista
Usanze per il solstizio d'estate e Johanni San Giovanni Battista
Usanze per il solstizio d'estate e Johanni San Giovanni Battista
Usanze per il solstizio d'estate e Johanni San Giovanni Battista
Usanze per il solstizio d'estate e Johanni San Giovanni Battista
Il solstizio rappresenta il giorno più lungo e la notte più breve dell'anno e si svolge ogni anno tra il 20 e il 22 giugno.
Inoltre, è strettamente associato con la notte di San Giovanni Battista.

La leggendaria notte di San Giovanni Battista
Il 24 giugno, la chiesa celebra la festa di San Giovanni Battista. È consacrato in circa 40 chiese in Alto Adige ed è considerato l'unico Santo, accanto alla Beata Vergine Maria, il cui compleanno viene celebrato con una solenne festa.

Si dice “deve crescere ed io devo andare”. Ciò significa che il sole è un simbolo per Gesù Cristo. Al solstizio d'inverno nasce la luce (Cristo). La giornata inizia a crescere. I giorni si stanno accorciando per San Giovanni Battista.

Alla notte di San Giovanni Battista sono attribuiti poteri magici. Quella notte, si dice che si può capire gli animali. Alcuni rabdomanti tagliano i rami di nocciola solo per le loro verghe da rabdomanti nella notte di San Giovanni Battista. Quindi dovrebbero essere particolarmente adatti come bacchetta da rabdomante. Si dice anche che l'erba di San Giovanni (iperico) abbia grandi poteri curativi.

Tempo di raccolta per le erbe medicinali
I giorni tra il solstizio d'estate e San Giovanni Battista sono importanti giorni di raccolta per le erbe. Durante questo periodo, le piante contengono tutti i benefici importanti. In Alto Adige, i fiori non aperti dell'erba di San Giovanni (iperico) vengono raccolti intorno al giorno di San Giovanni Battista e macerati in olio. Il potere curativo dell'erba di San Giovanni (iperico) è giustamente più forte nel giorno di San Giovanni Battista. Non appena sfreghi i fiori gialli non aperti tra le dita, emerge un succo rosso sangue. È noto come “Johannisblut” - "sangue del santo”.
L'erba di San Giovanni (iperico) è considerata una pianta per l'anima ed un simbolo di gioia di vivere. La medicina popolare raccomanda l'olio d’iperico ad es. come linimento "per lombaggine, mal di schiena lombare e dolori al ginocchio", ma anche internamente per problemi di stomaco. Appartiene quindi ad ogni armadietto dei medicinali e dovrebbe essere fatto in casa, perché i poteri curativi dovrebbero far effetto ancora di più...

“Johannisnussn”, - noci di San Giovanni Battista
Non solo le erbe vengono raccolte nel tempo intorno a San Giovanni Battista. Il giorno di San Giovanni Battista è consuetudine raccogliere le noci ancora verdi, chiamati “Johannisnussn”, per il tradizionale liquore alle noci altoatesino (“Nusseler”). Le noci sono mescolate insieme con spezie in grappa e provate per la prima volta a Natale.
Il contenuto vi è stato utile?
Grazie mille per il vostro commento!
Grazie!
Fai partecipare i tuoi amici ...
Condividi le storie sul tuo profilo e fai sapere ai tuoi amici quello che ti ha entusiasmato!
Il contenuto vi è stato utile?
Grazie mille per il vostro commento!
Grazie!