Sentiero per "Terrainkur" n° 7 - Stazione a valle funivia Rio Lagundo – sentiero Badlweg – ciclabile Via Claudia Augusta – laghetto di Rablà – stazione a valle funivia Rio Lagundo

Descrizione generale

La cosiddetta "Terrainkur" è una particolare forma di climatoterapia basata su camminate dosate individualmente. Poggia sull'allenamento della resistenza, l'esercizio all'aria aperta, l'immersione nel paesaggio e una sollecitazione fisica adeguata alla prestazione.

L'escursionismo orientato alla "Terrainkur" migliora la resistenza e la mobilità, aumenta la velocità e la flessibilità, rinvigorisce il sistema cardiovascolare, stimola l'attività respiratoria e rafforza i muscoli, i legamenti e le articolazioni. Ha effetti benefici sul metabolismo, attiva l'apparato digerente e accresce sensibilmente il consumo calorico.
La "Terrainkur" è una terapia consigliata soprattutto a chi è affetto da malattie funzionali dell'apparato cardiocircolatorio, patologie metaboliche o affezioni delle vie respiratorie. Più in generale, tuttavia, è una misura estremamente efficace di prevenzione primaria e di promozione della salute nel suo complesso.
I sentieri "Terrainkur" di Parcines sono certificati dell'università Ludwig-Maximilian di Monaco di Baviera.

Descrizione cammino
  • Lunghezza totale: 3,9 km
  • Lunghezza dei tratti in salita: 0,8 km
  • Tempo di percorrenza: 1 h 20 min. a una velocità di 3 km/h
  • Altitudine: 500-560 m s.l.m.
  • Grado di difficoltà a livello fisiologico-prestazionale: basso (1 su 7)
  • Grado di difficoltà a livello termico: molto elevato
  • Metabolismo energetico in salita: 5,8 kcal/min a una velocità di 3 km/h
  • Potenza (in watt) in salita: 75 W a una velocità di 3 km/h

Percorso: Dalla stazione a valle della funivia Rio Lagundo si segue il sentiero Badlweg (sentiero forestale di Tel), si oltrepassa il ponte Tel e si prosegue poi a sinistra verso ovest lungo l’antica strada romana Via Claudia Augusta (pista ciclabile) che fiancheggia l’Adige fino al laghetto di Rablà. Da qui si ritorna alla stazione a valle della funivia.

Paesaggio e requisiti: L’itinerario si sviluppa prevalentemente al sole su strade e sentieri asfaltati; qua e là è intervallato da tratti ombreggiati nel bosco (zone boschive 30%). Nel complesso si tratta di un sentiero facile, ottimo come sentiero di allenamento prima di affrontare percorsi più impegnativi. Da non sottovalutare è invece la difficoltà a livello termico, soprattutto nelle calde giornate estive.
Dove parcheggiare

Via Saring, Rablà (parcheggio n° 1, vicino alla stazione ferroviaria)
consentito per tutto il giorno negli spazi segnati
Via Cutraun, Rablà (parcheggio n° 2, vicino alla stazione ferroviara)
consentito per tutto il giorno negli spazi segnati

Mezzi pubblici

Da Merano: collegamento treno n° 250 per Rablà
Dalla Val Venosta: collegamento treno n° 250 per Rablà

Il contenuto vi è stato utile?
Grazie mille per il vostro commento!
Grazie!